lunedì 3 marzo 2008


(untitled dalla serie "Beneath the Roses", 2003-2005)

L'intenzione era quella di godere della mostra fotografica organizzata dal National Geographics. Infatti Sandro me ne aveva parlato e aveva convinto la mia indolenza a raggiungere una tregua momentanea. Raggiunto il palazzo delle Esposizioni ci siamo resi conto che l'allestimento del NG era ben poca cosa mentre la retrospettiva dedicata a Gregory Crewdson giustificava: il costo dell'ingresso, il furto del bar dove abbiamo pranzato, il tentato omicidio del taxi incrociato sulle strisce pedonali e le 2 ore di traffico che ho trascorso per tornare a casa dopo aver scaricato il Sandro all'aeroporto di Fiumicino.
Sorprendente.

18 commenti:

Merr ha detto...

This comment has been removed because it linked to malicious content. Learn more.

cristina ha detto...

non lo conoscevo il Gregorio...e, come ti dicevo, trovo le sue opere emozionanti...Vedi quante cose m'insegni? ;-)

suburbia ha detto...

Caspita e' record non me va nessuno dei link di cui al primo commento.
Per quanto riguarda la mia stratosferica cultura poi.. l'unico Gregorio che conosco e' Dott House.
Un saluto e buon inizio settimana, ciao

fausto ha detto...

merr - addio

cristina - ma quante? ;)

suburbia - ciao, ti volevo informare che il caro novalis è stato nominato.

ertnas ha detto...

una pizzetta, un tramezzino e 2 succhi a via nazionale: 16 euro
il biglietto della mostra: 10 euro
il catalogo della mostra: 35 euro

ma la faccia di fausto che, dopo aver 'elegantemente' fatto notare al tassista che era sulle strisce, si sente rispondere "Ma che cazzo me ne frega???"... davvero non ha prezzo.
sono quelle frasi che ti spiazzano.

(eheh sò arrivato prima io a monaco che te a casa.. eheh vabbè che io avevo un aereo.. però.)

grande gregorio!

fausto ha detto...

ertnas - ripensando al tassista, lo sai che per un attimo ho avuto l'impressione di essere uno dei soggetti di crewdson?

p.s. la prossima volta io torno a casa in aereo e te a monaco in auto.

gaz ha detto...

Ciao Fausto, neanche io lo conoscevo Gregory, allora grazie indirettamente anche a Ertnas.
Mi resta la curiosità di vedere la tua faccia davanti al tassista...
Baci :-)

< em > ha detto...

@merr ESTI QATSI

gaz ha detto...

@merr ribadisco e sottoscrivo :
e sti ....

fausto ha detto...

gaz - in altre occasioni per una cosa del genere mi sarei rovinato il pomeriggio ma, effettivamente era stato un gran bel pomeriggio per farselo rovinare da un tassista. aspetto sulla riva del fiume il prossimo sciopero della categoria...ah ah ah!!

Mika ha detto...

Certo che anche tu, scusa... Bar in via Nazionale... un pò te la sei cercata! La sciccheria ha i suoi costi. Riguardo ai tassisti che ci vuoi fare, sono irritati per "l'usurpazione" del loro status, come lo vogliamo chiamà. Non era una società di libero scambio la nostra? Che avrò voluto dì? Boh... Saluti.

fausto ha detto...

mika - status di merda... ho esagerato?

ertnas ha detto...

secondo me merr è il tassista.

fausto ha detto...

ertnas - dici? allora provvedo...

merr - "ma che cazzo me ne frega???"

gaz ha detto...

Merr il tassista, pieno di virus, inpestato e puzzolente... bleh...

Mika ha detto...

E io che volevo essere politically correct. Comunque c'è di peggio: un vecchietto è stato preso da un carro funebre tempo fa, mentre stava attraversando la strada di fronte alla chiesa, l'ho visto coi miei occhi. Il vecchietto non si è fatto granché, solo una lieve "botta" al ginocchio. Non che quello del carro funebre si sia scusato, naturalmente, anzi forse sarà pure dispiaciuto che il vecchietto non si sia fatto nulla.

Mika ha detto...

Preso nel senso di "investito", non caricato nella bara :P. E la Mikata di oggi si è conclusa.

fausto ha detto...

gaz - :D siii!

mika - beh..in effetti il tizio del carro funebre poteva avere il suo interesse ;)

Posta un commento